logo ebal-01.png
  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
E’ BAL – palcoscenici per la danza contemporanea è un progetto di rete regionale sostenuto da ATER Fondazione insieme a 10 soggetti aderenti, con l’obiettivo di costituire una rete per la valorizzazione e la diffusione della danza contemporanea e per promuovere la formazione del pubblico. Nata in Romagna nel 2018 - da qui il nome E’Bal, che in dialetto significa il ballo - la rete è la prima e l’unica del suo genere a livello nazionale.
E'BAL-sfondo-manifesto-2021-2022_light.jpg
I partner aderenti alla rete E'BAL sono: 
ATER Fondazione
Associazione Danza Urbana
Associazione Liberty/Stagione Agorà
Cantieri Danza
Comune di Rimini
Cronopios - Teatro Petrella e Casa della Cultura Italo Calvino
Istituti Culturali della Repubblica di San Marino
L'arboreto – Teatro Dimora di Mondaino
Masque Teatro
Riccione Teatro
Santarcangelo dei Teatri
Sillaba Soc. Coop. (Villa Torlonia Teatro)
Teatro del Drago - Teatro Comunale di Gambettola


ATER Fondazione, oltre a essere l’ente capofila, partecipa al progetto di rete con due Teatri del Circuito multidisciplinare regionale, il Teatro Laura Betti di Casalecchio di Reno e il Salone Snaporaz di Cattolica.

E'BAL ha scelto il 29 Aprile 2021, la Giornata Mondiale della Danza,

per annunciare la sua rifondazione attraverso un Manifesto a cui hanno aderito

11 enti tra teatri, festival, associazioni di spettacolo e centri di residenza

della Regione Emilia-Romagna.
Un cartellone regionale con oltre 40 eventi per offrire al pubblico

la possibilità di coltivare e alimentare uno sguardo creativo

sulla danza contemporanea in tutti i territori coinvolti.

> Manifesto E'Bal

 
E’ bal in dialetto romagnolo significa il ballo, parola che occupa un posto importante nel vocabolario di uno dei territori artisticamente più fertili d’Italia, dove ballare è da sempre una pratica vitale. Il progetto nasce dall’esigenza di costruire un progetto culturale e una rete a sostegno della danza contemporanea.

I partner del progetto E’BAL riconoscono l’importanza della valorizzazione della cultura della danza contemporanea nel panorama delle arti performative e dello spettacolo dal vivo; mettono in atto e condividono una serie di buone pratiche e strumenti di sostegno a artiste e artisti e affinché il pubblico si avvicini alla danza contemporanea e ai nuovi linguaggi della sperimentazione coreografica e performativa. Per questo motivo la rete E’BAL aggiorna costantemente le occasioni di conoscenza e diffusione della danza contemporanea all’interno delle proprie programmazioni.

E’BAL nasce come progetto moltiplicatore di traiettorie che ciascuno dei partner traccia per mappare geografie e immaginari, ridisegnare connessioni tra artisti, territori, comunità; per costruire insieme un nuovo atlante, rispettando e valorizzando le vocazioni di ciascun soggetto coinvolto, riconoscendo il segno originale delle pratiche e poetiche di ciascun soggetto e favorendo in prospettiva un dialogo anche con la scena internazionale della danza contemporanea e performativa.

E’BAL rappresenta un percorso condiviso, un “paesaggio comune” per comprendere le diverse espressioni della danza contemporanea, mettendo in evidenza e condividendo con artisti e pubblico l’ispirazione e i processi artistici alla base della ricerca, ancor prima di proporre il risultato finale della ricerca stessa.

La rete E’BAL si fa strumento per leggere e rilevare la complessità del panorama contemporaneo in una società sempre più interconnessa e in veloce trasformazione, per cogliere tendenze e fenomeni nuovi nell’ambito della danza contemporanea e per costruire processi e relazioni duraturi che arricchiscano la proposta culturale e accompagnino i singoli eventi che compongono il cartellone.

Attraverso la programmazione di spettacoli e la condivisione di processi creativi con le comunità di riferimento, E’BAL avvia riflessioni e azioni formative per il consolidamento e la crescita di spettatori e spettatrici, con particolare riguardo alle nuove generazioni, senza trascurare chi frequenta già assiduamente gli spazi culturali, allo scopo di formare un pubblico che possa accedere con maggiore consapevolezza alla visione di forme innovative di danza. Tutto questo si realizza anche attraverso progetti specifici rivolti alle scuole e alle famiglie.

E’BAL offre a spettatori e spettatrici la possibilità di coltivare e alimentare un proprio sguardo creativo e lo fa attivando un forte rapporto con lo spazio pubblico e le collettività che lo abitano. Per questo motivo, la scelta di perseguire determinate traiettorie tematiche e artistiche si accompagna all’attenzione per il rapporto tra la danza contemporanea e la dimensione pubblica, i territori, i paesaggi, gli spazi urbani e i luoghi fisici in cui si colloca.

E’BAL crede nel grande potenziale della danza contemporanea e all’universalità del suo linguaggio per raggiungere anche le fasce ancora distanti dall’accesso all’offerta culturale.

E’BAL cura la promozione e diffusione dei progetti di danza contemporanea dei partner, sia attraverso opportune campagne pubblicitarie, editoriali e promozionali sia attraverso iniziative culturali, di comunicazione e d’informazione, in una strategia condivisa e messa in atto sinergicamente da tutti i partner del progetto.